Vampate di calore, queste (s)conosciute

Le vampate di calore sono tra i sintomi più fastidiosi e comuni nella menopausa. Sono dette anche ‘caldane’, possono verificarsi durante il giorno o di notte (con forte sudorazione notturna).
Nella maggior parte dei casi sono leggere e tollerabili, raramente possono essere problematiche con gravi disturbi e debilitazioni. Una cosa è certa: miglioreranno con il passare del tempo. Se le vampate di calore diventano particolarmente fastidiose, è utile consultare un medico per discutere le opzioni di trattamento. La vampata di calore ti indica che il cervello è più sensibile alla carenza di estrogeni, in tutte le sue parti: è Il primo a dire: «Attenzione, mancano i miei amici estrogeni, problemi in arrivo!».

Le vampate di calore nello specifico  vampate di calore e rimedi

Le vampate di calore, come suggerisce il nome, ti fanno percepire una sensazione di forte calore con sudorazione e aumento dei battiti cardiaci e durano in genere dai 3 ai 40 minuti. La sensazione calda comincia dal volto o da volto e petto, sebbene possa essere percepita anche alla nuca, per poi diffondersi in tutto il corpo. Tutte le parti interessate mostrano arrossamento e, al termine della sensazione di calore, la persona suda copiosamente, per essere poi colpita da improvvisi tremiti di freddo. Le vampate di calore vengono “popolarmente” considerate il simbolo della menopausa. A livello medico, le vampate indicano che le piccole arterie si aprono e si stringono in modo non più controllato, ostacolando o favorendo il passaggio del sangue. Pur essendo una sensazione interiore, la pelle, specialmente sul volto, diventa calda al tatto e segue Il visibile rossore del volto che spesso accompagna tale avvenimento. Eccessive vampate di calore possono causare rosacea, anche cronica. L’esordio della patologia dermatologica è accompagnato anche da un arrossamento localizzato principalmente su guance, naso, mento e fronte.
L’acne rosacea tende ad avere un decorso progressivo, quindi i sintomi tendono a peggiorare nel corso del tempo: il rossore tende ad aumentare fino a diventare persistente. Se non trattata adeguatamente, l’acne rosacea può dare origine a lesioni cutanee, gonfiore del naso ed interessare anche la regione attorno agli occhi (rosacea oculare).
a fronte di tali sintomi persistenti, consulta il tuo medico in maniera preventiva. Le vampate di calore possono presentarsi poche volte a settimana o costantemente durante il giorno e diminuire con il passare del tempo. Possono apparire già alcuni anni prima che la menopausa sia effettivamente cominciata e durare per alcuni anni a seguire. Alcune donne non soffrono di vampate di calore durante la menopausa, altre hanno vampate leggere o infrequenti. Nei casi peggiori si verificano dozzine di vampate di calore ogni giorno. Le vampate di calore sembrano essere più frequenti durante le stagioni calde o se ci si trova in ambienti surriscaldati: sembra infatti che il calore condizioni frequenza, durata e intensità, peggiorando con alte temperature. In caso di vampate notturne persistenti, si possono manifestare con il tempo, disturbi nel sonno anche con particolarità: diversi studi hanno espresso pareri contrastanti a tal proposito. Le vampate potrebbe influenzare l’umore, la capacità di concentrazione, nonché causare altri disturbi fisici. Quando le vampate di calore si presentano di notte, vengono chiamate “sudori notturni”. Poiché il livello di estrogeno è solitamente ancora più basso che nella media, alcune donne soffrono di sudori notturni senza però provare vampate di calore durante il giorno.

Vampate di calore e rimedi naturali

Nel caso di vampate di calore, alcuni rimedi naturali potrebbero aiutarti nella quotidianità della vita. Usare  un vestiario che tiene conto della possibile vampata a tradimento ti può aiutare. Vestirsi a ‘cipolla’, permette in ogni momento della giornata di togliere qualche abito per far fronte alla ‘caldana’ momentanea.
Una costante attività fisica, almeno 3 volte a settimana (basta una passeggiata a passo veloce di mezz’ora) è di aiuto quantomeno agli equilibri del corpo, con l’eliminazione di tossine, il controllo del peso grazie a un metabolismo attivo e una della pressione sanguigna. Le donne in sovrappeso solitamente sono maggiormente predisposte alle vampate, mantenere un peso corporeo adeguato e praticare attività fisica regolarmente diminuirà quindi la comparsa delle vampate più fastidiose e migliorerà la tua salute generale. Il tutto utile per rendere le vampate di calore sempre più rare.

Nelle vampate di calore, alcuni rimedi naturali li puoi ottenere anche a tavola

vampate di calore rimediEsistono alcuni alimenti che possono avere effetti estremamente positivi per alleviare le vampate di calore: alimenti ricchi di fitoestrogeni come la soia, il sedano, i semi di lino. Diverse ricerche dimostrano che  cibi ricchi in vitamina C, insieme alla vitamina E, siano complici nella frequenza delle vampate. Evitare caffeina, bevande calde, cioccolato, cibi piccanti o speziati e alcool, è un consiglio da seguire. Utilizzare quotidianamente la soia o i suoi derivati (isoflavoni) danno un grande aiuto nel contenere la sintomatologia legata alla menopausa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *